Avvelenamento da cioccolato

| ALIMENTAZIONE

carlini e cioccolatoVoi amate il cioccolato e amate il vostro cane. Così è possibile che vogliate premiare il vostro animale con quello che si pensa essere uno dei più grandi piaceri della vita, il cioccolato. FERMATEVI! Il cioccolato è tossico e spesso letale per i cani!

Perché il cioccolato è tossico per i cani e non per gli esseri umani?

Il cioccolato contiene una sostanza chiamata metilxantine che si forma dalla combinazione di teobromina e caffeina. Queste sostanze, nella dose contenuta nei dolciumi, non è letale per l’uomo ma per il cane sì, a causa della loro dimensione corporea relativamente più piccola.

Cosa fa la teobromina al corpo?

Proprio come la caffeina, va a stimolare il sistema nervoso centrale e cardiovascolare, può aumentare la pressione sanguigna e portare a nausea e vomito.

SINTOMI DA AVVELENAMENTO DA CIOCCOLATO

carlino e cioccolato finitoSe un cane ha ingerito una certa dose di cioccolato, si possono verificare alcuni sintomi tra i quali:

• Ipereccitabilità

• Irrequietezza

• Battito cardiaco accelerato

• Vomito

• Minzione frequente • Diarrea

• Respirazione accelerata

• Debolezza

• Convulsioni e tremori muscolari

• Coma

 

Alcuni cioccolati sono più letali di altri; il cioccolato fondente è quello che contiene più teobromina, il cioccolato bianco è quello che ne contiene di meno.

Anche la dimensione del cane può giocare un fattore importante, infatti più è piccolo il cane e meno cioccolato dovrà ingerire per intossicarsi. Sulla base di uno studio condotto dall’Animal Control Center, lievi lesioni si verificano in animali che ingeriscono 10 mg di teobromina per chilo di peso corporeo, segni gravi si osservano per dosi superiori a 20 mg per chilo di peso corporeo, mentre una dose da 70 mg per chilo è letale sia per i cani che per gli esseri umani. Pensate che solo 2 grammi di cioccolato fondente contengono una dose fatale di teobromina per un cane di 15 chili, e la morte può verificarsi entro 6/24 ore dall’ingestione.

COME AGIRE SE IL VOSTRO CANE HA INGERITO DEL CIOCCOLATO

torta e carlinoSe l’ingestione di cioccolato è avvenuta entro 6 ore, vale la pena di provare ad indurre il vomito al fine di ridurre l’esposizione complessiva alla teobromina.

Per indurre il vomito del cane, in una situazione di estrema emergenza, esistono due modi; uno è quello di somministrare del sale grosso da cucina, l’altro è quello di dare un cucchiaio di acqua ossigenata.

Non tentate questa procedura di emergenza senza aver prima consultato un veterinario. Chiamatelo immediatamente e sarà lui stesso a dirvi di portare il cane in ambulatorio per poter eseguire questa procedura o comunque vi aiuterà in questa manovra.

Se sono passate le 6 ore ma non vedete sintomi, ciò non significa che il cane sia fuori pericolo. Spesso i sintomi possono presentarsi anche dopo 16/24 ore dall’ingestione. Prestate molto attenzione a questo e non esitate a portare il cane dal veterinario per un controllo.

Questo articolo è stato tratto dal libro “Manual of Dog Home Veterinary Medicine Handbook” 3° edizione di James M. Giffin MD & Liisa D. Carlson

0 comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>