Carlini e zanzare, ecco cosa fare

| CURA

pug and mosquitos

Per molti di noi e per i nostri animali domestici, l’estate non è solo il miglior momento per divertirsi, ma è anche la stagione che spaventa per il caldo afoso, per le punture d’insetti e di zanzare, pulci e zecche.

Per i cani il problema è anche più grave: nel momento in cui una zanzara morde un cane, può immettere nel suo sangue dei parassiti che causano malattie gravi.

La Filariosi cardiopolmonare è la malattia più conosciuta e tutti i proprietari di cani dovrebbero sapere l’importanza della prevenzione. E’ un’affezione parassitaria causata da insetti, detti nematodi, che vivono nelle zanzare sotto forma di larve. Questo parassita tende a passare dal circolo ematico fino al cuore o ai polmoni, dove si insedia causando gravi problemi al cane.

Spesso i sintomi vengono scambiati da problemi dovuti al caldo estivo: il cane risulta apatico, stanco, e tende a respirare pesantemente. Il modo migliore per sconfiggere la filariosi cardiopolmonare consiste nella prevenzione; esiste, infatti, un farmaco da utilizzare quando il cane è sano. Questo farmaco può essere somministrato per via orale nei mesi da Aprile a Settembre oppure è possibile praticare una sorta di vaccinazione dal veterinario, che permette di prevenire la malattia per un numero di mesi variabili, dai sei mesi ad un anno. Per i carlini, e per cani di piccola taglia, in genere si preferisce il farmaco masticabile.

Quando pensiamo alle zanzare, ed ai pappataci, ci vengono alla mente i disagi che provocano a noi umani durante il giorno, ma soprattutto durante le ore notturne, quando disturbano il sonno con il rumore del loro volo, e con il prurito causato dalle loro minuscole punture. Difficilmente ci rendiamo conto che questi disagi sono presenti anche per il nostro cane, che soffre come noi se svegliato nella notte dal prurito intenso di una puntura di zanzara.

Le punture di zanzara normalmente provocano irritazioni cutanee localizzate nei cani, ma potrebbero anche scatenare reazioni allergiche portando a vomito, diarrea e letargia. Il prurito potrebbe essere così intenso da portare il vostro cane a grattarsi eccessivamente e anche a mordersi la parte punta. Quando questo succede, la situazione si aggrava e il sito del morso potrebbe provocare delle infezioni.

Nel caso di puntura potete utilizzare il prodotto specifico Skin Aid Dopopuntura oppure, la Crema all’argento colloidale per togliere il prurito e il rossore e per impedire di contrarre l’infezione. Consultare il veterinario se i morsi non guariscono o sembrano peggiorare.

La prevenzione è il modo migliore per proteggere il vostro Carlino da questi insetti fastidiosi:

• Rimuovere le fonti di acqua stagnante dentro casa e in giardino. Le zanzare si riproducono e prosperano nell’acqua stagnante

• Cambiare l’acqua delle ciotole di frequente

• Evitare di portare il vostro cane in luoghi paludosi

• Mettere le zanzariere a porte e finestre

• Utilizzare un antizanzare spray specifico per cani a base di oli essenziali. Alcuni prodotti ad uso umano possono essere tossici per il vostro cane.

In poche parole, la miglior difesa che abbiamo contro le zanzare è sapere come proteggere noi e i nostri animali domestici. Per fortuna, ci sono modi efficaci per respingere gli insetti anche senza l’utilizzo di sostanze chimiche nocive, si parta di prodotti naturali a base di oli essenziali puri. Gli oli essenziali anti zanzare più efficaci sono Geranio, Tea tree, Lavanda, Basilico, Citronella e Menta. Potete trovare un mix perfetto di questi ingredienti nei nostri prodotti estivi Shampoo all’Olio di Neem, menta e citronella e Spray antizanzare al Geranio e Tea Tree.

0 comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>