Carlini per la Pet Therapy

| CURIOSITA'

carlini per la pet therapyLa simpatia del Carlino è utile per la Pet Therapy!

Si sente sempre più parlare della Pet Therapy, ovvero una co-terapia che integra, rafforza e coadiuva le tradizionali terapie e che si basa sul rapporto uomo-animale, per la quale i cani vengono utilizzati per portare alla gente benefici emotivi.

Fu lo psichiatra infantile, Boris Levinson, a enunciare per la prima volta, intorno al 1960, le sue teorie sui benefici della compagnia degli animali, che egli stesso applicò nella cura dei suoi pazienti. Levinson constatò che prendersi cura di un animale può calmare l’ansia, può trasmettere calore affettivo e aiutare a superare lo stress e la depressione.

Nel 1981, viene fondata negli Stati Uniti la Delta Society, che si occupa di studiare gli effetti terapeutici legati alla compagnia degli animali. Molti studi dimostrano che le persone con malattie come la depressione, la demenza, l’autismo e la sindrome da deficit di attenzione, spesso beneficiano della compagnia di un cane e, come abbiamo detto tante volte, quale compagno di vita migliore di un Carlino? (I proprietari di altre razze dissentiranno su questo punto, ma si sa che noi siamo un po’ di parte…)

Pug-Service-DogTuttavia, quando si parla di Pet Therapy, non si fa quasi mai riferimento al Carlino, che viene un po’ trascurato a favore di altre razze. Ciò che fa di un cane, l’animale perfetto per la Pet Therapy non è la razza ma il carattere del cane stesso. Di certo un Carlino, date le sue dimensioni, non potrebbe mai essere un buon cane-guida, ma ci sono alcuni tratti della sua personalità che potrebbero essere utili nel trattamento di altre malattie come la depressione, perché, si sa, i Carlini sono clown nati e hanno la capacità di mantenere il morale di una persona sul lato positivo. 

Una delle qualità più ricercate in un animale da Pet Therapy è il “far compagnia” e qui il Carlino non può che essere la scelta perfetta. Se l’obiettivo è quello di sollevare il morale e creare un ambiente più felice che manterrà la persona in un atteggiamento positivo, portare un Carlino nella sua vita non può che essere una buona cosa. La fedeltà di un Carlino è qualcosa che tutti dovrebbero provare, vi faranno sentire come se foste la persona più importante del mondo perché, per loro, la siete!

Igor-the-Pug-and-TraceyIn Italia, fatta eccezione per la regione Veneto, non esiste una netta definizione giuridica per quanto riguarda le procedure ed i requisiti minimi necessari per poter effettuare l’attività di Pet Therapy, dunque si sono formati molti ambienti di lavoro auto gestito il cui operato si è rivelato dannoso sia per il paziente che per l’animale coinvolto.

Per ovviare a queste problematiche la regione Veneto ha redatto il MOR (Manuale Operativo Regionale regione Veneto) ed avviato un progetto di rete regionale per la Pet Therapy.

Se volete avvicinarvi alla Pet Therapy, esistono dei corsi formativi indetti dal Centro di Referenza Nazionale per gli interventi assistiti con gli animali, che costituiscono oggigiorno l’unico modo per permettere una formazione coerente.

0 comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>