I carlini sono la vera passione di Valentino

| CURIOSITA'

Valentino and pugsSei carlini vivono nella villa faraonica di Valentino Garavani, uno degli stilisti più famosi di tutto il mondo: stiamo parlando dei cani più fortunati del mondo, visto il lusso che li circonda.

Ecco la loro storia.

Valentino Garavani è forse uno dei nomi più famosi della moda internazionale: con i suoi abiti da sera da sogno, che tutte le donne avrebbero voluto indossare almeno una volta nella vita, il designer ha vestito le donne più belle del mondo. Ma, in realtà, la moda non è la sua unica passione e nemmeno la principale. Lui ama alla follia i suoi cani, sei bellissimi carlini. Valentino adora Molly e i suoi figli Milton, Monty, Margot, Maude e Maggie, tutti chiamati con un nome che comincia per la M.

I cagnolini vivono con lo stilista sempre e lo seguono dappertutto, certi di avere tutto l’amore del loro padrone, ma anche le cure e le attenzioni di tantissime persone che lavorano per loro e per lo stilista.

vavatleProprio come Donatella Versace con il suo amato jack russel Audrey e Karl Lagerfeld con la sua gattina Choupette, anche Valentino Garavani farebbe di tutto per i suoi sei esemplari di carlino: c’è chi spazzola loro i denti, chi li fa correre nel prato, mentre lo stilista li porta con sè al lavoro, in nave e in aereo e li ha resi persino protagonisti della locandina del film The Last Emperor, a lui dedicato: accanto a splendide modelle vestite di rosso Valentino, i sei carlini hanno fatto la loro bella figura.

valentino pugValentino li ama talmente tanto che regala loro anche dei gioielli: in una scena del documentario dedicato alla vita dello stilista, infatti, vediamo il designer impegnato ad agghindarli con orecchini di lusso.

Ma siamo certi che avranno bisogno di tutti quei diamanti?

 

 

 

 

 

Articolo di http://www.petsblog.it

0 comment

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>