Punture d’insetti

| CURA

black-pug-funny-bee-pictureLe punture d’insetti sugli animali domestici sono un problema comune, quindi è importante sapere come affrontare questa situazione fastidiosa e saper curare l’animale in modo corretto.

I cani sono animali giocosi e si trovano spesso ad annusare ed esplorare luoghi insoliti: sotto i bidoni della spazzatura, sotto le sporgenze e gli angoli di portici e marciapiedi, e amano scavare il terreno. Questi luoghi sono la patria di un certo numero di insetti.

Le punture d’api, vespe e formiche possono causare dolorosi gonfiori e rossori. Se il vostro cane viene morso da uno di questi insetti, può mostrare sintomi entro 20 minuti dal morso, ma si consiglia di mantenere una stretta vigilanza sul vostro cane perché alcuni sintomi potrebbero svilupparsi anche dopo 12 – 24 ore.

Le punture di solito si verificano nella zona intorno al naso, vicino alla bocca o sui piedi, ma il gonfiore può estendersi al muso e al collo. È importante riconoscere e capire i tipi di morsi e i loro eventuali sintomi per curare la ferita in modo corretto.

Se il cane viene morso da api o vespe: ci saranno arrossamento e il sito di puntura sarà caldo al tatto.

Se il cane viene morso da ragni: il veleno del ragno può causare una reazione irritante anche solo se viene a contatto con la pelle del cane. Si noterà un grosso gonfiore e irritazione della pelle. La maggior parte dei ragni, comunque, non possono penetrare la pelle del cane e non rappresentano una grave minaccia. Solo le vedove nere sono altamente pericolose e mortali.

Se il cane viene morso da insetti succhiatori come zanzare, pulci, zecche: si noteranno gonfiore e irritazione sul sito morso.

carlino punto da un insettoSe il vostro Carlino è stato punto da uno di questi insetti, ecco cosa fare:

1. Calmate il cane parlandogli dolcemente

2. Individuate il tipo d’insetto, se non avete visto da cosa è stato punto, cercate di affidarvi alla descrizione dei tipi di morsi fatta prima

3. Se c’è il pungiglione (è il caso della puntura d’ape), dovrete subito rimuoverlo con le unghie o con un oggetto piatto, come una carta di credito. Non spremere o utilizzare una pinzetta, in quanto questo gesto potrebbe iniettare più veleno nel vostro animale domestico

4. Bagnate la zona colpita dall’insetto con una pasta di bicarbonato di sodio e acqua. Preparate la soluzione aggiungendo una parte di bicarbonato di sodio a diverse parti d’acqua. Applicate questo impacco freddo per diversi minuti per contribuire a ridurre il gonfiore e il dolore. Ripetere l’impacco freddo più volte al giorno se necessario

5. In alternativa potete applicare un impacco di ghiaccio per alleviare il dolore e il gonfiore

6. Questa situazione potrebbe richiedere circa un’ora prima di placarsi

Nei giorni a seguire, se noterete ancora irritazione e gonfiore, potrete intervenire applicando nuovamente la pappetta di bicarbonato di sodio oppure del gel di aloe, nel caso di api o vespe, che aiuterà a lenire il dolore e la sensazione di bruciore dovuta alla puntura.

Molti cani sviluppano reazioni allergiche a punture che richiedono l’immediato intervento del veterinario. Se le punture sono sul viso, il gonfiore può ostruire la visione del cane o la respirazione.

Se punto più volte, il cane può andare in shock anafilattico come risultato delle tossine assorbite. Lo stesso shock potrebbe verificarsi qualora il cane venisse punto nel retro gola: la reazione di gonfiore può essere intensa e visto che il Carlino ha problemi già di per sè con la respirazione a causa del palato molle che spesso si gonfia, una puntura d’insetto può essergli fatale.

0703000729Sintomi di shock anafilattico:

  • Agitazione
  • Prurito al muso
  • Bava
  • Vomito
  • Diarrea
  • Difficoltà respiratoria
  • Incoscienza
  • Collasso

Come intervenire:

1. Controllate se il cane respira. Se non respira dovrete eseguire la respirazione artificiale.

2. Controllare il battito.

3. Se il cane è incosciente, controllate che le vie respiratorie siano libere: togliete le eventuali secrezioni dalla bocca con le dita e tirare la punta della lingua in avanti al di là dei denti anteriori per rendere più facile la respirazione. Posizionate il corpo del cane su una coperta in modo che la testa risulti più in basso.

4. Avvolgete il cane in una coperta per scaldarlo

5. Dopo aver prestato il primo soccorso, trasportate immediatamente il vostro cane in un ospedale veterinario

Per dare la migliore assistenza possibile al vostro Carlino non prendete alla leggera le punture d’insetto: la vita del vostro animale domestico può dipendere dalla vostra attenzione.

Alcuni consigli di questo post sono stati tratti dal libro Manual of Dog Owner’s Home Veterinary Handbook di James M. Giffin MD & Liisa D. Carlson.

1 Comment

1 Commento on Punture d’insetti

  1. Maria Luisa
    15 febbraio 2015 at 21:02 (2 anni ago)

    Buonasera mi potete dare un consiglio.. La mia carlina da ieri ha avuto ha iniziato dal muso fino a tutto il corpo dei rigonfiamenti . L ho portata dal veterinario e mi ha dato antibiotico per sei gg con una lozione.. Ma non ha saputo darmi una diagnosi certa.. Se puntura d insetto o non si sa .. Potete consigliarmi ?

    Rispondi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>